Il Kit di Costruzione di Linguaggi

Home

Questo insieme di pagine web (cos'è un insieme di pagine web? un capitolo web?) è per chiunque voglia creare linguaggi artificiali-- per un mondo fantasy o alieno, per hobby o come interlingua. Presenta linguisticamente dei metodi basati sui suoni per creare linguaggi naturalistici-- che possono essere invertite per creare linguaggi non-naturalistici. Suggerisce letture di approfondimento per coloro che vogliono saperne di più e scorciatoie per quelli che vogliono saperne di meno.
--Mark Rosenfelder

Traduttore per l'italiano: Daniele "MadMage" Calisi

Questo qui sopra è un esempio di un mio linguaggio artificiale, il Verdurian. Se sei curioso, si legge "Dhitelán mu cum pén veadhen er mësan so Sannam", e significa "Vai avanti in pace per amare e servire il Signore." La dh accentata suona come la th in then (cioè come una "d" detta con la lingua che tocca i denti e la punta che esce fuori dalla bocca n.d.t.); le vocali dovrebbero essere pronunciate più o meno come in spagnolo (o in italiano n.d.t.).

Che ne dici di una serie di pagine web? Suona bene?
Chico: OK, sei lo Svedese delle Pagine Web, e io sono il Messicano di Usenet.


Prima che io potessi scrivere questa piccola iscrizione (quella della figura in alto n.d.t.), ho dovuto:

Puoi avere due reazioni a questo:

  1. "Fantastico! Io voglio farlo!"
  2. "Che tipo che devi essere! Ma fatti una vita!"
L'ordine dei passi qui sopra è significativo. Lavorare al contrario (cioè creare un testo e poi concepire una grammatica adeguata) porterebbe ad un lavoro inconsistente se non addirittura incoerente. Un cattivo esempio è il Syldavian di Hergé; poiché l'ha praticamente costruito a pezzi, man mano che ne aveva bisogno, è impossibile creare una fonologia consistente o una morfologia per esso, visto che è basato sui rottami del linguaggio fornito nei libri di Tintin. (Questo non mi ha impedito di venirmene fuori con il mio miglior tentativo di Grammatica Syldavian.)
Il resto del documento è organizzato come una schema. Clicca sull'argomento a cui sei interessato (o prendi il primo e poi leggi in maniera sequenziale).

Se stai cercando un download veloce, questo terribile schema si riduce a soli due file, questo e questo.
 

Modelli

Linguaggi naturali e innaturali

Modelli non occidentali (o, per lo meno non simili all'italiano)

Suoni

Tipi di consonanti

Inventare consonanti

Vocali

Accento

Tono

Restrizioni fonologiche

Bocche aliene

Alfabeti

Ortografia

Un esempio

Segni diacritici

Sistemi di scrittura elaborata

Costruire le parole

Di quante parole hai bisogno?

Linguaggi alieni o a priori

Un po' di cose prese in prestito in maniera quasi riconoscibile

Linguaggi basati su linguaggi esistenti

Il simbolismo del suono

Alcune linee guida per non reinventare il vocabolario italiano

Grammatica

Il tuo è un linguaggio flessivo, agglutinante o isolante?

Hai nomi, verbi e aggettivi?

Come indichi le forme plurali, il caso, e il genere degli aggettivi e dei nomi?

I nomi hanno il genere?

Il verbo si coniuga per persona, genere e/o numero?

Che distinzioni vengono fatte nel verbo?

Cosa sono i pronomi personali?

Cosa sono gli altri pronomi?

Cosa sono i numeri?

E riguardo agli aggettivi?

Ci sono articoli (un, il)?

In che ordine appaiono i vari componenti di un nome?

In che ordine appaiono i vari componenti di una frase?

Come formi la proposizione relativa (l'uomo che...)?

Come formi le domande a cui si risponde sÏ o no?

E riguardo alle altre domande?

Come neghi una frase?

Che mi dici delle congiunzioni?

Stile

Educazione

Poesia

Famiglie di lingue

Come le faccio?

Dialetti


Dove vado adesso?

Ho ricevuto una grande quantitư di email che mi dicevano all'incirca "OK, ma esattamente come lo faccio?" Consiglio di rileggere il Kit di nuovo e lavorare contemporaneamente sul linguaggio, sezione per sezione: cioè creare una fonologia, stabilire le restrizioni fonologiche, lavorare sui nomi, i verbi, ecc. finendo con le clausole complesse. Non avere paura di tornare indietro e correggere. Non cercare scorciatoie; se non ti piace il processo di creare un linguaggio, questo potrebbe non essere l'hobby per te.

Tutto ciò che vuoi sapere sul Verdurian è in rete; le informazioni sul linguaggio sono solo una parte dell'enciclopedia della vita di Alma, Verduria Virtuale. Potrai trovare un altro dei miei linguaggi inventati, Wede:i, più digeribile. Penso che Kebreni è il mio favorito, comunque.

Jeffrey Henning scrive e spedisce regolarmente sul processo di creare linguaggi modello e recensisce un certo numero di progetti. Controlla.

Rick Harrison ha un'elegante pagina con un conlang rispettabile, Vorlin, e una rinuncia agli IAL che gli IALatori respingeranno a loro rischio e pericolo. Gli esperantisti non gradiranno La critica di Justin Rye all'Esperanto, ma per altri contiene molto su cui pensare mentre si costruiscono un linguaggio.

Richard Kennaway ha molti link a descrizioni di conlang e risorse per crearli, ed è commentata (qualcosa che gli esperti di link si annoiano a fare).

Se leggi in francese, guarda la pagina delle recensioni di Christophe Grandsire: descrizioni sostanziose di un buon numero di conlang.

Pablo Flores ha alcuni linguaggi di Tolkien, più la propria guida alla creazione di un linguaggio (basata su questa).

Se stai pensando a generare il vocabolario col computer, guarda cosa ha fatto Chris Pound.

Il maestro del vizio segreto è J.R.R. Tolkien, la cui le cui opere di conlangeria sono amorevolmente annotate qui. Non perderti la parodia di Harvard Lampoon.

Guarda un mucchio di alfabeti costruiti (incluso il Verdurian), e contemplane il supporto con l'Unicode, al ConScript Unicode Registry..

Newsgroups: prova alt.language.artificial. Esiste un certo numero di mailing lists, come Conlang, Auxlang, Tolklang, e k.d. lang; ecco le istruzioni su come iscriversi.

Se sei interessato a costruire interi mondi, ti può interessare la grande lista di Juuha Vesanto dei mondi fantasy, oppure La guida di Geoff Eddy sulla creazione dei mondi, oppure La lista di domande per creatori di mondi di Patricia Wrede. Raccomando anche il libro di Neil Comins What if the moon didn't exist?-- eccellente per creare sistemi solari realistici. (Molto meglio che immaginare cosa succede se fai il tuo pianeta grande la metư della Terra o orbitante intorno a Arturo.)


Home